EDIZIONE 2019.

Dai voce alla prevenzione, per una vita migliore.

Quando uno dei cantatori italiani più importanti si esibisce, tutti chiedono il bis.

E dopo il grande successo della campagna 2018, Luca Carboni torna a dare voce a un messaggio che sta a cuore a milioni di italiani: la prevenzione è lo strumento migliore per affrontare i problemi cardiaci.
E per cantarlo in modo ancora più memorabile Luca ha scelto una band davvero speciale, composta da 5 medici.
Insieme hanno riarrangiato, suonato e cantato "Ci vuole un fisico bestiale", realizzando anche un videoclip veramente sorprendente. Per ricordare a tutti che la prevenzione può salvare la vita.

Luigi Scarnato
Sax alto e tenore

“La prevenzione non ha effetti collaterali ed è a costo zero.”

 

Prevenire le malattie cardiovascolari, come l'infarto miocardico e l'ictus cerebrale, è possibile.
Una corretta prevenzione parte dall’individuazione dei fattori di rischio e da un intervento concreto nel ridurre tutti quelli modificabili. Inoltre è fondamentale adottare uno stile di vita salutare.

Per una prima valutazione dei fattori di rischio puoi provare a farti queste semplici domande:

Prevenzione

  • □ Sei un uomo con più di 55 anni?
  • □ Sei una donna con più di 65 anni?
  • □ Hai un parente stretto con malattie cardiovascolari o diabete?
  • □ Fumi?
  • □ Hai la pressione alta?
  • □ Hai il colesterolo elevato?
  • □ Sei diabetico?
  • □ Hai una vita sedentaria?
  • □ Sei sovrappeso?
  • □ Conduci una vita stressante?

Se hai dato più risposte affermative, potresti essere a rischio.

Chiedi al tuo medico di fiducia di valutare il tuo rischio cardiovascolare e condividere un percorso di prevenzione.

 

Scarica i consigli per una buona prevenzione

 

Campagna Bayer 2019

Anche quest’anno, Bayer ha deciso di dare voce alla prevenzione delle malattie cardiovascolari con un messaggio inaspettato e sorprendente. A lanciarlo, come nel 2018, è il cantautore bolognese Luca Carboni, accompagnato da una band molto speciale. Un gruppo che ha davvero a cuore la prevenzione, perché composto da veri medici che, per un giorno, hanno lavorato per sensibilizzare milioni di italiani in uno studio diverso dal solito: quello di registrazione. E non solo…

Con la collaborazione di
SIIA Associazione per la Lotta all'Ictus Cerebrale